Bergamo: fungo killer in terapia intensiva, si indaga su 4 morti

Bergamo, 14 feb. – A meno di due mesi dalla sua apertura il nuovo ospedale di Bergamo sta gia’ facendo registrare gravi problemi. L’ultimo, il piu’ grave, e’ rappresentato dal fatto che in alcuni ambienti della Terapia intensiva e’ stata rilevata la presenza dell’aspergillo, un fungo capace di provocare gravi infezioni alle vie respiratorie. La scoperta e’ stata fatta durante alcuni controlli eseguiti in seguito alla morte di quattro pazienti. Ma il nesso di cause ed effetto tra la presenza del fungo e i decessi deve ancora essere accertato. Sui pazienti, tutti arrivati in ospedale in condizioni gia’ critiche, e’ stata rilevata la presenza dell’aspergillo, anche se non in forma invasiva. E comunque sarebbe potuto essere presente ancora prima di arrivare in ospedale. Gli accertamenti sono in corso.
Secondo gli accertamenti pare che alcuni filtri dell’aria nelle sale di Terapia intensiva non fossero a norma. Sono cosi’ iniziati i lavori per la sostituzione dei filtri, la bonifica e la sanificazione complessiva dell’area interessata, tra Terapia intensiva e Rianimazione.

(fonte: AGI)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *