In un’accogliente cornice dai colori e dai sapori che rievocano atmosfere medioevali, proprio nei primi assolati giorni di primavera, si è svolta la seconda edizione del convegno interamente dedicato a importanti tematiche, quali la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.

E noi di Firotek, anche quest’anno, non potevamo mancare.

Io e il mio collega Giampaolo abbiamo, infatti, nuovamente partecipato all’evento in qualità di responsabili commerciali.

Qui, tra ottimi pasti a base di tartufo e specialità locali, visite nell’antica e ricercata enoteca dello splendido hotel dove alloggiavamo, qualche oretta di relax nell’idromassaggio della spa, abbiamo dedicato due giornate piene a conoscere molte persone che si occupano quotidianamente dei temi protagonisti dell’incontro.

Rspp, datori di lavoro, manager e responsabili di varie strutture, sono intervenuti da tutte le regioni d’Italia per conoscere e approfondire a 360° tantissimi aspetti legati al benessere dei lavoratori e alla sicurezza/salubrità negli ambienti di lavoro, interagendo direttamente con le aziende specialistiche di vari settori.

Abbiamo notato con piacere che i temi da noi trattati hanno riscosso davvero grande interesse e attenzione, in particolare per ciò che è legato alle patologie derivanti dalla scarsa salubrità dell’aria negli ambienti confinati, spesso dovuta alla sporadica bonifica e sanificazione degli impianti aeraulici.

Molta sensibilità è stata riscontrata anche riguardo ai rischi di contrarre la legionellosi, ad esempio nelle docce degli spogliatoi riservate al personale operativo. Tante domande su come si contrae questo pericoloso batterio, come e perché si diffonde nei circuiti idrici e aeraulici e, soprattutto, su come riuscire a gestire e controllare la contaminazione.

Oltre a questi incontri tra Aziende, durante le giornate si sono susseguiti seminari interessanti dedicati all’approfondimento di alcuni argomenti. Ho trovato particolarmente coinvolgente quello dedicato alla visione di un documentario “Choose Life”.

In modo un po’ triste e forte (la trama narra di un ragazzo che, a causa di atteggiamenti superficiali, contrae la malaria durante un viaggio di lavoro) pone l’accento su un aspetto che a noi di Firotek sta a cuore da sempre: l’importanza della Prevenzione e della Responsabilità che ciascuno di noi deve sentire quotidianamente nel Prendersi cura della VITA. Della propria, ma anche di quella dei propri dipendenti.

B.F.