Ambiente Lavoro 2017

Con oltre 150 espositori e 230 corsi, convegni e seminari per un totale di 600 ore di formazione e numerosi partner istituzionali e di categoria, Ambiente Lavoro 2017 darà vita ad un confronto tra imprese, professionisti e associazioni su temi quali la safety, la sicurezza ambientale, stradale e il benessere lavorativo.

Fonti OSHA, Agenzia Europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, rivelano che ogni euro investito in sicurezza genera un ritorno economico di ca 2 euro, mentre il costo degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali oscilla tra il 2,6% e il 3,8% del PIL dei paesi UE. Conviene a tutti, alle aziende e alle istituzioni che i nostri ambienti di lavoro non solo siano messi in sicurezza, ma siano luoghi dove poter lavorare in un clima di benessere che faciliti i rapporti e crei le condizioni ottimali per la migliore resa possibile del nostro impegno professionale. Ad Ambiente Lavoro infatti si parlerà anche di aspetti legati al microclima, allo stress da lavoro correlato, al benessere organizzativo.

Un appuntamento unico in Italia che richiama espositori ed esperti impegnati in due giornate interamente dedicate al mondo del lavoro, ai rischi professionali, alla prevenzione e alla diffusione di una nuova cultura che metta al centro il conoscere come primo strumento per la riduzione drastica delle vittime e degli incidenti sul lavoro.Rischio Legionella e Indoor Air QualityDurante la manifestazione Ambiente Lavoro si svolgeranno dei seminari tecnici organizzati da Firotek con rilascio di crediti per Rspp/Aspp. Il seminario è gratuito con pre-iscrizione online.

Presentazione
Quali sono le migliori strategie per prevenire il rischio Legionella? Come si garantisce la salubrità microbiologica degli ambienti di lavoro? In questo seminario si analizzano le principali patologie correlate agli edifici, agli impianti idrici e aeraulici e si evidenziano le migliori modalità di prevenzione.

Relatori
Dott. Giampaolo Sarao (ASCS Nadca)
Dott.ssa Barbara Fiocco (ASCS Nadca)
Dott. Ugo Sozzo

Durata
2 ore

Date e orari
Mercoledì 13/09/2017 alle 10:45 o alle 15:45
Giovedì 14/09/2017 alle 10:45 o alle 15:45

 

Rischio Legionella e Indoor Air Quality

Disponibilità fino a esaurimento posti
  • Se libero professionista inserire "NO CODICE"
  • Scegli quando vuoi partecipare:
  • Acconsento al trattamento dei dati ai sensi della privacy.

SolidAria 2016

, ,

Comunicato stampa: SolidAria 2016 V Edizione – In campo per la sicurezza sul lavoro 24 Maggio 2016 – Stadio Tre Fontane – Roma, Eur

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, Anmil Onlus (Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi del Lavoro) e Firotek Srl organizzano la V Edizione della partita calcistica “SolidAria”.

L’evento si pone come obiettivo la sensibilizzazione, attraverso il messaggio calcistico, di un tema di valore come quello della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro.

Molti istituti scolastici hanno aderito con entusiasmo alle passate edizioni e continuano a sostenere ANMIL ONLUS e Firotek nella loro battaglia per questo tema sempre troppo poco al centro dei dialoghi politici e sociali.

La partita di calcio sarà disputata in data 24 Maggio 2016 e vedrà insieme sul campo la “Firotek Football Team” contro “Artisti Uniti & Web Stars”. Questi ultimi saranno ben lieti di salutare i loro fans durante l’evento!

Durante la manifestazione saranno raccolte offerte libere interamente devolute in beneficienza a favore dei progetti di ANMIL Onlus.

Presenterà la manifestazione l’attore Andrea Dianetti.

Per l’evento s’intende coinvolgere le scuole elementari e medie di Roma, in modo da fornire ai giovani la possibilità di affrontare questa importante tematica, sottolineando la necessità di occuparsi di Sicurezza sul lavoro per contribuire all’evoluzione sociale e allo sviluppo etico del nostro paese.

La partita: Firotek Football Team – Artisti Uniti & Web Stars

Dove: Stadio Tre Fontane – Roma Eur

Quando: 24 Maggio 2016 dalle ore 9:30

Media Partner:  EPC periodici

Ingresso gratuito

Se vuoi giocare con noi invia una mail con il tuo nome, e un tuo recapito a

m.fiocco@firotek.it

Ti aspettiamo!

L’anomalia delle Linee Guida Legionella

Nel mese di Febbraio 2016 si è svolto un importante incontro a Milano a cui, noi di Firotek, abbiamo partecipato con curiosità, certi di poter aggiungere un bel bagaglio tecnico alle nostre attività in materia Legionella.

Il titolo dell’incontro: “Come prevenire, controllare e gestire il rischio di Legionella in ambienti sanitari e comunitari”.

Questo corso organizzato da Istituto Internazionale di Ricerca, è stato condotto dalla Prof.ssa Paola Borella (Direttore Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, Dipartimento di Medicina Diagnostica, Clinica e Sanità Pubblica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA) e dal Dott. Lorenzo Lodola (Dirigente Chimico IRCCS S. MATTEO – PAVIA).

L’incontro ha avuto come scopo il confronto sui seguenti punti:

  • Fornire una panoramica della normativa vigente
  • Conoscere il rischio biologico connesso alla presenza di acqua nebulizzata, impianti di condizionamento e impianti idrici in generale
  • Illustrare gli strumenti per l’autocontrollo del rischio legionellosi
  • Comprendere le principali strategie di prevenzione e i diversi metodi di bonifica degli impianti idrosanitari e di condizionamento (torri di raffreddamento)
  • Conoscere le responsabilità dei gestori impiantisti e dei manutentori
  • Valutare i risultati: vantaggi e limiti di ogni approccio metodologico
  • Gestire l’emergenza

Durante lo svolgimento del corso, si è evidenziato un livello di conoscenza della problematica mediamente elevato, conseguentemente il corso si è trasformato in un proficuo dibattito tra professionisti del settore. Tutti gli argomenti trattati sono stati accuratamente approfonditi ma particolare rilievo si è posto sulle nuove, e in parte discusse, Linee Guida Legionella 2015.

La maggior carenza delle Linee Guida, più volte evidenziata nel dibattito, è la mancata menzione dei risvolti civili e penali e la mancata pubblicazione, ormai molto attesa, in Gazzetta Ufficiale.

Il principale risvolto di questi omessi atti si traduce essenzialmente in una sorta di vuoto legislativo dove l’interessato finale, responsabile della struttura, si trova nella spinosa situazione di non essere obbligato a prendere provvedimenti predittivi, con la conseguente impossibilità a reperire i fondi per questo capitolo di spesa. Lo stesso responsabile si trova comunque ad essere oggetto di carichi penali e civili nel caso si manifestino episodi di Legionellosi.

Le linee Guida sono state pubblicate nelle Gazzette Ufficiali delle regioni Veneto e Sicilia e questo obbliga gli enti dipendenti, come le strutture sanitarie, ad esserne soggetti.
Lo stesso discorso non varrebbe tuttavia per le strutture di altre regioni. Lasciateci commentare con un lamentoso “che pasticcio all’italiana”.

Per quanto riguarda l’argomento di prevenzione Legionella, dobbiamo evidenziare che negli ultimi anni si è registrato un preoccupante aumento dei casi nelle RSA, rimarcando ancora una volta l’importanza di controlli in materia negli ambienti frequentati da soggetti potenzialmente a rischio (anziani e persone debilitate in primis).

 

Da anni ci impegniamo nella nostra attività di sensibilizzazione e monitoraggio del problema Legionella. Oggi, a seguito di queste riflessioni ci sorge spontaneo un interrogativo: Non sarebbe opportuno avere misure chiare di prevenzione, comunicate in maniera idonea da parte degli enti preposti?

Attendiamo con speranza una risposta che, siamo fiduciosi, arriverà.

Articolo a cura di: Luca Lucchetti.